Antonella Cappuccio
Antonella Cappuccio Muccino
line
line
Archivio Opere, Ritratti

"L'Arte e' magia liberata

dalla menzogna di essere verita'"

Theodor Adorno.



Questo viaggio e' iniziato per me nel 1973 e mi e' stato compagno tenace un Angelo che mi ha spinto avanti in tutti questi anni dandomi il coraggio necessario per concepire ed esaudire il desiderio immenso e persistente di comunicare a me stessa e a tutti i miei compagni di viaggio cio' che la vita, giorno dopo giorno, ci fa scoprire e ci vuole insegnare.

Un desiderio insopprimibile, irrinunciabile! Che mi obbligava a trovare un linguaggio che desse qualita' estetica ai temi che volevo affrontare. 
Iniziai cosi' con le pratiche del disegnare e del dipingere che da subito mi si sono rivelate quali esperienze meditative, interiori, salvifiche.
 Ho sempre pensato nel procedere di tale attivita', che il "come" dovesse essere prioritario rispetto al "cosa" si volesse dipingere: piu' della suggestione del contenuto, cercavo la "poesia" nella materia pittorica, nella texture, nelle tonalita', nella pastosita', cercavo la luce interna al colore.
Il "come", un valore universale da applicare ai molti impegni di vita.
 Mi sono cosi' dedicata a lungo allo studio di ogni tecnica pittorica, all'alchimia dei colori, alle acqueforti,all'affresco, al modellato e alle possibilita' d'impiego dei materiali piu' diversi.
 Nel mio fare arte ho utilizzato vari linguaggi, dal Surreale alla Citazione Anacronista, dal Concettuale alla Nuova Maniera Italiana, per approdare infine al Simbolismo Polimorfo.

Le giornate piu' memorabili e intense vissute nel mio atelier sono state quelle dedicate alla ricerca di nuovi mezzi espressivi e di nuove tecniche, percepite sempre come elettrizzanti, rischiose avventure; insomma il piu' seducente dei giochi.
Spesso associo la parola "gioco" alla parola lavoro", intendendo con questo termine qualcosa di essenziale alla vita stessa, conscia dei rischi di tale abbinamento.

Nella parola gioco e' implicito il "fare" con le mani.

klockor kopior

As popular as the Snowflake is to collectors, the next piece featured in this article is less known and Internet info is even more lacking . omega klockor kopiorThe 94010 Lollipop Tudor Submariner is known by this name due to an hour hanthat lacks the traditionaliwc replicaRolex "Mercedes" hand. The movement is a 25-jewel, hacking ETA 2776 modified by Tudor. This piece dates to roughly 1984 and features a round and triangular combination of hour markers. iwc replicaThis watch also features a Rolex trip-lock crown.